Google Analytics 4, come cambia il tracking nel 2020

  • Dan Kempes
  • 6 minuti read
  • 25-Oct-2020
  • 24-Nov-2020

Mentre impazza il dibattito fra chiusura sì e chiusura no, ed il mondo è alle prese con la più grande pandemia della storia, Google lancia Analytics 4. È una notizia che dovrebbe causare terremoti, di cui si parla ancora poco, perchè l'attenzione è completamente rivolta altrove, ma ciònondimeno si tratta di una trasformazione molto importante. In questo articolo analizzo GA4, che cos'è, come funziona e perchè è completamente diverso dal suo predecessore Universal Analytics.

Google Analytics 4, come cambia il tracking nel 2020
GA4, indice dei contenuti:
indice per capitolo 1 1) Che cos'è e perchè nasce GA4
indice per capitolo 2 2) Perchè si chiama GA 4
indice per capitolo 3 3) Quali sono le differenze fra GA4 e UA
indice per capitolo 4 4) Come si usa Google Analytics 4
indice per fonti 5) Collegare GA4 ad altra proprietà

Che cos'è e perchè nasce Google Analytics 4

Se Big G si è preso la briga di costruire un sistema di monitoraggio completamente nuovo e parallelo ad Universal Analytics un motivo importante c'è senz'altro: UA non avrebbe mai potuto flettersi per fare quello che farà GA4, e cioè cambiare completamente l'approccio al monitoraggio degli utenti. Vediamo perchè.

 

Google Analytics 4 è il nuovo software di tracciamento e misurazione del traffico web e app di Google. Sono numerose le novità presentate nell'interfaccia di GA4, (ex APP+WEB come lo conosceranno i pochi pionieri che l'avevano già installato durante la beta version). L'interfaccia è significativamente diversa dal suo progenitore UA (universal analytics), molti percorsi sono stati trasformati o eliminati, altri sono stati aggiunti. Tuttavia per non disperdere il ragionamento bisogna focalizzare subito l'attenzione su tre punti fondamentali, che sono il vero cuore di Google Analytics 4:

  • un data-model basato sugli eventi con l'obiettivo (dichiarato) di costruire un sistema di tracciamento più orientato al marketing;

  • l'uso massiccio del machine learning, utilizzato per coprire le lacune di dati legati ai crescenti controlli in termini di privacy e al crescente numero di utenti che elude i cookie con sistemi di adblocking. I modelli predittivi permettono di partire da una base di dati a campione, per anticipare il comportamento di altri utenti futuri;

  • allineamento fra app e web.

 

screen della pagina principale di analytics 4
 

Perchè si chiama Google Analytics 4

Analytics 4 è stato chiamato così perchè tre sono i suoi progenitori, il famigerato Urchin.js il primo script che tracciava il traffico, poi il monitoraggio asincrono, quindi UA (universal analytics) il più noto e attuale. E a seguire Google Analytics 4.

 

Se Google non può mappare in maniera univoca gli utenti - perchè molti negano il consenso oppure bloccano i cookie - allora gli conviene costruire un modello che sia in grado di mappare i comportamenti, perchè quelli saranno sempre tracciabili e in seguito sulla base di questi utilizzare il machine learning in ottica predittiva: ecco in soldoni perchè nasce Google Analytics 4.


numeri e ingranaggi

Potrebbe interessarti anche:
Guida alla sopravvivenza nell'era del Marketing Predittivo.


Leggi

Quali sono le differenze fra Universal Analytics e Google Analytics 4

 

Data-model

La prima differenza è concettuale: il modello di raccolta e strutturazione dei dati è cambiato. UA era focalizzato sulle informazioni utente, laddove GA4 lavorerà principalmente per raccogliere e classificare le interazioni, quindi i comportamenti. Tutto il modello vira verso gli eventi: è un cambiamento radicale.

 

Semplificazione interfaccia

Un'altra differenza che mi è balzata subito agli occhi è la semplificazione dell'interfaccia. GA4 somiglia sempre di più a un'app e sempre di meno a una pagina web. L'interfaccia sembra  meno dedicata ai coders o agli analisti con proficienze verticali, mentre la sua immediatezza sembra rivolgersi ai marketers e operatori digitali ai vari livelli. Occhio: informazioni più immediate non vuol dire necessariamente migliori. Resta la sensazione che UA rimanga più difficile da utilizzare (con una curva di apprendimento più ripida) ma probabilmente anche più completo per certi aspetti. Tuttavia è troppo presto per tracciare questo giudizio.

 

Eventi

La più grande differenza concreta è la gestione degli eventi. In GA4 tutte le hit sono eventi, a differenza di UA che può registrare diversi tipi di hit (fra cui hit evento, ma anche pageview hit, ecommerce hit). In GA4 non c'è più differenza fra i tipi di hit: tutte le hit sono eventi. Gli eventi in GA4 sono di quattro tipi: eventi raccolti automaticamente, eventi di misurazione attivati, eventi raccomandati e eventi custom.

 

Gli automatically collected events non richiedono implementazione: se GA4 è collegato vengono registrati autonomamente. Esempi: inizio sessione, lingua, locazione, risoluzione schermo.

 

Gli enhanced measurment events vanno configurati in apposito stream dati, e sono gli eventi principali per tracciare il traffico di qualunque proprietà: pageview, scroll, download, ricerca.

 

I recommended events non vengono registrati automaticamente, vanno implementati a livello di codice, fra questi: acquisto, login, rimborso, condivisione, selezione testo e altri.

eventi su analytics 4

 

Sessioni

Il conteggio delle sessioni differirà da UA a GA4. Ci sono differenze nel calcolo dell'utente attivo (in ga4 viene determinato automaticamente, mentre in UA è calcolato sulla base di eventi manuali). Inoltre la ricezione delle hit “postume” non supera le 4 ore in UA (quindi alcune interazioni utente vengono contate come nuove sessioni) mentre in GA4 sarà attivo fino a 72 ore, perciò registrerà meno sessioni (ma anche sessioni più pulite).

 

Dimensioni e metriche

Anche su questo aspetto le differenze sono importanti. In UA dimensioni e metriche sono utilizzate in combinazione per dare maggiore ampiezza ai dati e quindi alle analisi. Per chi non lo sapesse le dimensioni sono attributi del dato (per esempio un url oppure una città), mentre le metriche sono numeri (per esempio le sessioni oppure le pagine). In GA4 gli equivalenti di dimensioni e metriche saranno gli eventi e le user-property. Questa è una differenza macroscopica sulla fruizione dei dati.

 

Integrazione Google Ads

GA4 punta molto sul potenziamento dell'integrazione con Google Ads. C'è sicuramente un fine remunerativo, perchè Big G non dobbiamo dimenticarcelo fa parecchi soldi con Ads. Va detto che la precedente integrazione relativa a UA faceva acqua da tutte le parti, quindi questa innovazione è più che necessaria secondo me.

 

>> Guarda anche la presentazione di GA4 di Krista Seiden

https://www.youtube.com/watch?v=S708NFbvTXI


Come si usa Google Analytics 4

GA4 si utilizza sostanzialmente nello stesso identico modo di Universal Analytics. Il primo passo è creare una nuova proprietà GA4 all'interno di Analytics. Una delle principali novità è che le proprietà GA4 possono monitorare contemporaneamente più piattaforme, funzionalità importantissima per analizzare il traffico organicamente.

 

Dal punto di vista dell'interfaccia ci sono novità più che significative. Tutto l'arco di analisi del traffico è stato virato verso il customer life cycle, strizzando l'occhiolino, ma pure due ai marketers, introducendo aree mai viste prima come monetizzazione, conversioni, engagements, retention e audience segments che permettono di avere dati veloci sulle interazioni degli utenti, ma anche liste servibili per azioni di marketing mirato.

 

La sezione RealTime è stata potenziata e rivista, ma soprattutto spicca l'introduzione della sezione Analisi, dove è possibile analizzare i dati attraverso una pletora di modelli precostituiti, che permettono con incredibile rapidità di comprendere problematiche anche complesse. L'intera sezione ha potenzialità incredibili secondo me, più di quanto sia possibile intuire al momento.

 

eseguire upgrade a ga4

 

Collegare GA4 a una proprietà preesistente

C'è la possibilità di collegare una nuova proprietà GA4 ad una proprietà preesistente (per esempio il nostrovecchio sito web). Il collegamento non è difficile e vi permetterà di iniziare a registrare i dati in GA4, continuando peraltro a registrare in parallelo anche sulla vecchia proprietà UA. È sufficiente seguire le istruzioni presenti all'interno di Analytics dal 14 Ottobre. Oppure se avete difficoltà di installazione, scrivetemi. :)

Come sempre suggerimenti, critiche e rating dell'articolo sono più che benvenuti, un saluto a tutti gli esploratori digitali.

 

Fonti e riferimenti su Google Analytics 4


dan kempes - daniele campese

Studio seo dal 2005, quando mi ricordo che cercavamo la musica su Napster. Sono un digital director, il mio lavoro è portare traffico qualificato sui siti web. Ho una laurea110L con tesi in sistemi economici comparati e un bellissimo computer. Bevo poco e qualche volta corro.


Richiedi Consulenza A quale scopo

Commenti e Feedback 5.00

27-Oct-2020

Ettore (impiegato Starnet.it)
Se ti occupi di architetture digitali dal 1946 dovresti essere quasi centenario e quindi la foto è molto poco veritiera :-D probabilmente è un refuso, hai invertito i numeri ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ risposta @dankempes: Non e' un refuso, se refreshi la pagina ne troverai vari altri :) Grazie mille del feedback!

26-Oct-2020

Pasquale (Ceo E-quipe.net)
Grazie per l'aggiornamento mettero subito in pratica


Scrivi un feedback

L'email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono marcati *


Articoli seo correlati